SempliceMente Lu

SempliceMente Lu

venerdì 5 aprile 2013

Cudduraci

Quando ero piccola per le feste di Pasqua mia mamma preparava sempre i cudduraci , ossia dei dolci di pasta biscotto tagliati in varie forme: a mò di pesce, cuore, colomba, "panaru" (cesto in vimini) ecc.., decorati con le uova sode. Peccato che "all'epoca"  la cosa equivalesse per me ad una vera e propria scocciatura, visto che l'operazione richiedeva quasi mezza giornata (se non di più) - del resto mia madre doveva fare una produzione che coprisse il fabbisogno di 6 figli, qualche amico/a e parente, senza contare la sua fissazione per l'estetica che portava via ulteriore tempo "prezioso" aaahhh!!! col senno di poi!!!! - quest'anno come le rinfaccio spesso dico di tanto in tanto :) ha spostato la residenza  è spesso e volentieri a casa di uno dei miei fratelli bisognoso di aiuto per via della tenera età della prole (20 mesi il maggiore, 2 mesi la piccola) - per chi mi conosce (Laura) ogni riferimento è puramente casuale ;p , per cui non ho potuto usufruire delle sue eccezionali doti di pasticcera (e non solo...mia madre sa fare cose che noi umani....) e mi sono dovuta arrangiare da sola, certo ho seguito le sue indicazioni, ma... non è stata la stessa cosa.... e neanche lo stesso sapore (sono la terza di 6 figli concedetemi un po' di auto-pietismo per un senso di  abbandono materno!!! ;D )  
 
Che ve ne pare??

 
La realizzazione dei soggetti e la decorazione non è tutta farina del mio sacco, ma ho avuto una grande mano d'aiuto dalla mia carissima amica e compagna di "merende" Katia, anche lei in grado di fare cose che "noi umani...." neanche ci sogniamo - Vedete ad esempio lo specchio e il quadro che si intravede riflesso?? E' solo una parte delle cose che ha realizzato per casa mia - ma questo merita un post a parte....




Tornando ai cudduraci, ecco la ricetta:
 
1 kg di farina
350 gr di zucchero
4 uova (se sono piccole anche 6)
150 gr di burro sciolto e freddo
2 bustine lievito per dolci
1 bustina vanillina
1 bicchiere tra latte e vermouth (circa 2/3 di latte e 1/3 di liquore)
 
Mescolare con una frusta a mano le uova con lo zucchero, aggiungere poco alla volta la farina setacciata con il lievito e la vanillina, il burro, il latte e il liquore; impastare energicamente fino ad ottenere un impasto liscio e sodo.
Stendere l'impasto relativamente sottile (teniamo a mente che c'è il lievito e che al primo strato ne verrà sovrapposto un altro) un po' alla volta e ritagliarlo nelle forme desiderate, adagiare le uova precedentemente bollite (sempre in numero dispari) e coprire con un altro strato di frolla in modo da nascondere le uova all'interno tagliare lungo i contorni del biscotto inferiore e decorare a piacere (come mostrato nelle foto). L'impasto si presta anche per essere tagliato anche con le formine taglia-biscotti ricavando così dei buonissimi biscotti da tuffare nel latte.
Infornare a 180° per circa 20 min., devono essere ben colorati sopra e sotto.
 
Annotateli per l'anno prossimo: sono una vera chiccheria nel cestino del pic-nic di pasquetta ;)
 
 
 

2 commenti:

  1. Che belli (non potendo dire: che buoni)!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. .... mai dire mai.. potremmo rifarli x un pic nic estivo ;)

      Elimina